Regione Lombardia

La Festa della Filosofia fa tappa a Lainate. La bellezza ci salverà. Parola di Vito Mancuso

Pubblicato il 30 aprile 2019 • Cultura Largo Vittorio Veneto, 17, 20020 Lainate MI, Italia

La bellezza ci salverà! E’ questa la grande sfida di cui ci parlerà il teologo e scrittore Vito Mancuso* nell’appuntamento lainatese organizzato per venerdì 10 maggio alle 20.45, nell’Auditorium de L’Ariston Urban Center. Una tappa di rilievo nell’ambito della decima edizione della rassegna ‘La Festa della Filosofia, organizzata dall’Associazione AlboVersorio.

E proprio "La via della bellezza", dal titolo del suo ultimo libro (Garzanti Editore, ottobre 2018) è quella che l’uomo persegue alla ricerca della salvezza. Una bellezza che, nel libro, ha tre fonti principali: la natura (privilegiata origine di meraviglia, che trova nel mare il suo apice sublime); l’essere umano, nella dimensione spirituale del volto (che può dirsi bello anche quando non rispecchia determinati canoni esteriori, ma risplende di una luce interiore); l’arte (cui viene dedicato nel libro uno spazio speciale, con rilevanti approfondimenti critici sull’arte contemporanea e sulla musica).

Un bello che non è solo esteriorità. Come si legge in una recensione ripresa anche nel sito dell’autore: “Superando l’aspetto esteriore dei nostri corpi per approfondire il senso dell’interiorità della nostra anima fatta di armonia e fascino, eleganza e grazia, questa riflessione diventa un’avventura alla ricerca delle sorgenti della bellezza in grado di indicarci quali pratiche concrete possiamo mettere in atto per rendere quotidiano il nostro rapporto con essa. Perché ricercare e custodire la bellezza è la via privilegiata per onorare il compito che attende la nostra vita”.

“Sono convinto che la riflessione di Vito Mancuso, che siamo onorati di ospitare, ci aprirà orizzonti, solleverà interrogativi e susciterà l’attenzione del pubblico che da sempre ama e segue questa rassegna - commenta l’assessore alla Cultura Ivo Merli - Parlare di bellezza e di ricerca del bello come esperienza per migliorare la propria vita a due passi da Villa Litta… direi che ci viene facile. Chi mi conosce lo sa che da tempo sostengo che la bellezza, anche nella nostra città, sia la strada vincente per migliorare la qualità della nostra vita in tante sue forme. Attraverso l’arte, la musica, la cultura… Invito tutti a non mancare”.

*Vito Mancuso. E’ un teologo italiano. È stato docente di Teologia moderna e contemporanea presso la Facoltà di Filosofia dell’Università San Raffaele di Milano dal 2004 al 2011; dal 2013 al 2014 è stato docente di "Storia delle dottrine Teologiche" presso l'Università degli Studi di Padova; dal 2009 al 2017 ha collaborato con il quotidiano “La Repubblica”, dal dicembre 2018 collabora con "Il Foglio". I suoi scritti hanno suscitato notevole attenzione da parte del pubblico, in particolare "L’anima e il suo destino" (Raffaello Cortina, 2007),"Io e Dio Una guida dei perplessi" (Garzanti, 2011), "Il principio passione La forza che ci spinge ad amare" (Garzanti 2013), "Dio e il suo destino" (Garzanti 2015), quattro bestseller da oltre centomila copie con traduzioni in altre lingue e una poderosa rassegna stampa, radiofonica e televisiva. Il suo pensiero è oggetto di discussioni e polemiche per le posizioni non sempre allineate con le gerarchie ecclesiastiche, sia in campo etico sia in campo strettamente dogmatico. Il suo ultimo libro è "La via della bellezza"