Regione Lombardia

Bilancio di Mandato

Ultima modifica 8 gennaio 2019

Una delle principali critiche che vengono mosse oggi alla politica è quella di non essere in grado di assumersi le responsabilità delle scelte adottate e di non rendicontare a sufficienza quanto le “promesse elettorali” si siano concretizzate nelle scelte quotidiane, diventando opere, servizi e fatti concreti, capaci di incidere effettivamente nella vita delle persone.
Se ci soffermiamo sul concetto di responsabilità politica espresso dall’enciclopedia libera Wikipedia, essa viene descritta come “… un concetto giuridico, politico e filosofico in base al quale si determina se un soggetto operante nello Stato ed investito di una carica politica debba o meno rispondere (ed eventualmente a chi) delle scelte politiche compiute”.
Se, invece, ci avviciniamo a quanto percepito dalle persone che frequentano i vari momenti della nostra comunità, la responsabilità politica viene più comunemente (e, a mio avviso, anche più correttamente) accomunata ad un’analisi delle scelte amministrative effettuate, sia per verificarne la rispondenza alle esigenze espresse dai cittadini, sia per accertare la coerenza rispetto a quanto indicato nel programma amministrativo del sindaco e della coalizione che hanno vinto la competizione elettorale.
Ho sempre pensato, allineandomi a questa seconda prospettiva, che fosse dovere (e non semplice opportunità) di un “primo cittadino” poter descrivere quanto si è cercato di fare nel corso del mandato e quanto, viceversa, non si è riusciti a perseguire. Nella consapevolezza che non c’è niente di male nell’esporre pubblicamente i punti di forza e di debolezza del proprio operato, purché lo si faccia nell’esclusivo interesse della città e dei cittadini che la abitano.

Questo testo, pertanto, rappresenta la logica continuazione di un percorso partecipativo che ha portato all’adozione delle seguenti iniziative:
• linee programmatiche semplici, concrete e, come tali, misurabili;
• periodico coinvolgimento dei cittadini sui temi di principale interesse, come meglio descritto in una delle sezioni del presente documento;
• incontro annuale della Giunta Comunale con i cittadini per rendicontare sull’operato e per raccogliere segnalazioni, spunti, interventi correttivi;
• pubblicazione, a fine anno, sul sito del Comune dello stato di avanzamento delle linee programmatiche.

Il punto di riferimento rimane, peraltro, il programma del mandato amministrativo al quale si rimanda per una valutazione complessiva degli elementi esposti.
Fare un bilancio a metà del mandato amministrativo cominciato il 23 giugno 2009, diventa quindi l’occasione per tutti per fermarsi un attimo, guardarsi alle spalle per esaminare il cammino compiuto e, perché no, allargare l’orizzonte verso ciò che ci aspetta per completare l’entusiasmante percorso di operare per “Lainate e la sua gente”.

Il Sindaco, Alberto Landonio

Aggiornamento linee Programmatiche

Allegato 443.00 KB formato pdf
Scarica

Bilancio di Mandato

Allegato 2.75 MB formato pdf
Scarica