Regione Lombardia

Matrimonio: Richiesta di pubblicazione

Ultima modifica 28 gennaio 2019

Descrizione
Per contrarre matrimonio civile, religioso (concordatario) o di altri riti riconosciuti dallo Stato italiano, è necessario presentare richiesta di pubblicazione presso il comune di residenza di uno degli sposi, l'atto viene affisso nell'apposito albo on-line almeno per otto giorni consecutivi.
Trascorsi tre giorni successivi alla pubblicazione senza aver ricevuto alcuna opposizione, è possibile contrarre il matrimonio a partire dal dodicesimo giorno.

Come Accedere
La richiesta di pubblicazione di matrimonio viene fatta dai futuri coniugi, se entrambi o uno solo sono residenti nel Comune di Lainate.
Per i matrimoni civili, qualora si intenda celebrare il matrimonio in un Comune diverso da quello di residenza, va presentata motivata richiesta per ottenere il rilascio del previsto atto di delega.
Se uno degli sposi e' residente all'estero, la pubblicazione va eseguita anche dalla competente autorità diplomatica o consolare di residenza.

Quando fare la Richiesta
Due o tre mesi prima della data prevista del matrimonio.
Se si intende celebrare un matrimonio cattolico è necessario informarsi presso la Parrocchia competente di residenza; la pubblicazione religiosa deve essere effettuata prima di quella civile.

Modulistica disponibile presso
Ufficio Punto Comune o vedi file in calce

Documentazione da presentare
Documento d'identità, richiesta di pubblicazione su apposito modulo debitamente compilato.

Per i matrimoni cattolici è necessario presentare la richiesta di pubblicazione del parroco, per i matrimoni non cattolici è necessario presentare la richiesta di pubblicazione del ministro di culto.

A quale ufficio presentare la richiesta
Ufficio Punto Comune.

Tempi di Attesa
Una o due settimane. La data del ricevimento delle richieste di pubblicazione di matrimonio viene concordata con i richiedenti.

Validità
La pubblicazione vale 180 giorni dalla data della richiesta e quindi il matrimonio va celebrato entro questo termine, pena la decadenza della pratica.

Norme di Riferimento
D.P.R. 396 del 3.11.2000 - Codice Civile.

Reclami e Ricorsi
L'atto di opposizione deve essere proposto con ricorso al Presidente del Tribunale competente. L'opposizione al matrimonio, se non già celebrato, può essere proposta anche dopo il termine di affissione della pubblicazione.

Note
Per i matrimoni civili, qualora si intenda celebrare il matrimonio in un Comune diverso da quello di residenza, va presentata motivata richiesta per ottenere il rilascio del previsto atto di delega.

Vai alla Modulistica

Chi

Ufficio UO Punto Comune - Servizi demografici